Codice di Condotta del Whale Watching

Se da un lato non vi è dubbio che il Whale Watching rappresenti un'esperienza fantastica e mozzafiato, è d'altro canto necessario adottare alcuni accorgimenti e seguire precise regole al fine di evitare di causare stress, danno o disturbo ai nostri amici cetacei.

Tanto rispettosi quanto lo sono loro

Codice di condotta del Whale Watching
Ecco alcune importanti linee guida:
  1. Avvicinarsi agli animali a velocità molto ridotta, parallelamente a loro, mai da davanti o da dietro.
  2. Mai intersecare la rotta di un cetaceo o di un gruppo di cetacei per cercare di anticipare la loro traiettoria e facilitare un incontro ravvicinato: si sentiranno probabilmente inseguiti ed eviteranno la barca.
  3. Rallentare fino a non creare più alcuna onda dietro l'imbarcazione e mantenere una rotta costante.
    I cetacei si sentiranno più a proprio agio e le probabilità di un incontro ravvicinato aumenteranno.
  4. Non dividere mai un gruppo di cetacei.
  5. Balene, delfini e focene non devono mai sentirsi circondati ed è un'ottima idea abbandonare la zona se già congestionata da altre barche. Prestare sempre attenzione alle imbarcazioni che si trovano nell'area.
  6. Adottare particolare cautela in presenza di mamme e piccoli, esattamente come faremmo nella nostre relazioni intraspecifiche (tra esseri umani).
  7. Non trascorrere mai più di 20 minuti con uno stesso individuo o gruppo di cetacei, a meno che non siano loro a volerlo.
  8. Mai dare cibo ai cetacei. E' una pessima idea perturbare le loro naturali abitudini alimentari, poiché potrebbe causare grandi problemi nel medio e lungo termine.
  9. Cercare di essere il più silenziosi possibile.
    In alcuni destinazioni di Whale Watching è obbligatorio tenere il motore accesso per segnalare ai cetacei la propria presenza. In questi casi attenersi scrupolosamente alla regolamentazione locale.
  10. Prestare costantemente attenzione a possibili segni di stress da parte degli animali (vedi sotto) e, nel caso, lasciare l'area a velocità molto ridotta.
  11. Scoraggiare cortesemente chi cercasse di mettere pressione allo skipper nel tentativo di convincere l'equipaggio ad avvicinarsi di più, ancora di più ed infine TROPPO agli animali. Sfortunatamente, successo più spesso di quanto si pensi. I migliori operatori di Whale Watching sono quelli più sensibili e preparati, non quelli che si avvicinano di più. Inoltre, gli operatori sono sensibili sono quelli che hanno gli incontri migliori con i cetacei.

Segnali di stress

E' molto importante essere in grado di riconoscere alcuni comportamenti generali dei cetacei che possono rivelare stress, paura o disturbo.
In questi casi balene, delfini e focene dovrebbero essere lasciati da soli ed è importante abbandonare subito l'area a velocità molto ridotta:

  • Il produrre bolle sott'acqua deve essere preso come un avvertimento.
  • Lobtailing (sbattere la coda sulla superficie dell'acqua) e tail-sweeping (spazzare la superficie dell'acqua con la coda).
  • Sequenze di immersione anomale o immersioni che si prolungano in modo inusuale con sostanziale spostamento in orizzontale degli animali.

E' importante ricordare che non bisogna mai inseguire i cetacei e che, dato che i segnali forniti dagli animali sono a volte sottili, è sempre meglio avere un esperto a bordo.

Nuotare con i cetacei

La maggior parte dei paesi e nazioni non permettono il nuoto con i cetacei.
Nelle pochi luoghi dove questa attività è permessa, è importante prendere visione della regolamentazione locale prima di entrare in acqua con gli animali.

Se è permesso entrare in acqua con i cetacei, è importante non cercare di toccarli e non avvicinarsi più di quanto lo desiderino loro.

In tutti i casi, lo scuba diving con balene, delfini e focene dovrebbe essere evitato.
Come già menzionato, fare bolle sott'acqua è spesso un avvertimento dato dai cetacei per comunicare che desiderano essere lasciati in pace. In questo caso quindi, i cetacei potrebbero interpretare la produzione di bolle da parte dei subacquei come un comportamento aggressivo. D'altro canto, trattenere il respiro mentre si fa scuba diving non è un'opzione percorribile, dato che può provocare danni irreparabili dovuti alla sovradistensione polmonare (questa è infatti la prima e più importante regola delle immersioni con autorespiratore).

Nella maggior parte dei casi, anche l'apnea dovrebbe essere evitata.
In generale, i cetacei sembrano essere più a loro agio quando gli umani galleggiano tranquillamente in superficie che quando si immergono o nuotano sott'acqua. Ciò vale a maggior ragione con i misticeti e diventa praticamente una regola senza eccezioni in presenza di mamme con i piccoli. Si ritiene che gli umani siano visti come potenziali predatori nel momento in cui dimostrano di essere capaci di immergersi.

C'è un consenso nel ritenere opportuno l'utilizzo di attrezzatura da snorkeling (maschera e tubo), pinne e muta (umida o stagna, in dipendenza dalla temperatura dell'acqua) per il nuoto con i cetacei.

I movimenti in acqua devono essere lenti e armoniosi e bisogna sempre evitare di toccare gli animali.

Nuotare con i cetacei è un'attività potenzialmente pericolosa e le persone che desiderano farlo devono accettarne i rischi connaturati. Sebbene siano molto mansueti, i cetacei sono animali grandi e forti e potrebbero causare lesioni non di proposito.
Tuttavia, nuotare con i cetacei può avere un impatto negativo molto più grande sui cetacei stessi, dal momento che la presenza umana può alterare il loro comportamento, causare stress e, in ultima analisi, ridurre la loro fitness.

E' consigliabile uscire dall'acqua al verificarsi delle seguenti situazioni:
  • Un cetaceo ha appena partorito o si è in presenza di un neonato. In questi situazioni così delicate e intime la presenza umana è sicuramente una causa di stress sia per la mamma che per il piccolo.
  • Gli animali sono impegnati in comportamenti particolari, quali corteggiamento o accoppiamento.
    La vita è una questione di riproduzione. Gli umani magari sono in vacanza, ma i cetacei non lo sono.
  • Gli animali sono impegnati in evoluzioni aeree, quali breaching (saltare fuori dall'acqua) o lobtailing (percuotere la coda sulla superficie dell'acqua). E' particolarmente importante seguire il consiglio se in presenza di grandi cetacei, a causa della loro stazza.
  • Gli animali mostrano segni di stress o appaiono nervosi.
Fidati di chi ha conosce bene i cetacei e ha grande esperienza di interazione con loro: le esperienze migliori sono quelle in cui il benessere di balene, delfini e focene è tenuto sempre al primo posto.
Whale Zones

Whale Zones

Scopri le nostre destinazioni di Whale Watching in tutto il mondo.

La Balenottera comune è unica nel presentare un'asimmetria di pigmentazione tra le guance: quella destra è bianca!

Destinazioni di Whale Watching indimenticabili

Unisciti a noi per incontrare balene e delfini in tutto il mondo e vivere esperienze indimenticabili!