Progetto Cetacean Sanctuary Research - Mar Ligure (Italia)

Programma speciale di Whale Watching e ricerca

COSA OFFRE IL TOUR

Il progetto Cetacean Sanctuary Research dà il benvenuto a chi desidera contribuire alla raccolta di dati sui cetacei e fornire aiuto nel lavoro di campo. Si trascorrerà ogni giorno in mare, compatibilmente con le condizioni meteorologiche. Sarà molto di più di una vacanza di Whale Watching: sebbene non sia richiesta nessuna previa conoscenza del settore, i ricercatori ti coinvolgeranno nelle raccolta di dati e ogni altra attività di campo.

Le crociere, della durata di 6 giorni, si svolgono nel Mediterraneo occidentale, con partenza da Sanremo, da maggio a settembre. I partecipanti sono ospitati sul motorsailer "Pelagos", su cui trovano posto un massimo di 11 partecipanti, 4 ricercatori e lo skipper.
La lingua ufficiale a bordo è l'inglese.

L’area di studio, nel Mar Ligure occidentale, fa parte del Santuario Pelagos, la prima area protetta d’alto mare del mondo, che vanta probabilmente la maggior concentrazione di balene e delfini del Mediterraneo.

Non solo il contributo dei partecipanti rappresenta la principale fonte di fondi per la ricerca, i volontari sono anche di grande aiuto ai ricercatori con il loro supporto in ogni aspetto del lavoro di campo, divenendo parte integrante del progetto scientifico.

Il CSR è composto da un team internazionale altamente qualificato. Ogni turno è sotto la responsabilità di un "Principal Investigator" di comprovata esperienza, più uno o due ulteriori ricercatori e un assistente o studente/tesista.

La vita a bordo e il programma giornaliero possono variare a seconda dello stato del mare, delle condizioni meteo e delle priorità di ricerca.

Otto specie diverse di cetacei possono essere avvistate nell'area di studio e per studiarle sono utilizzate molte tecniche differenti. A seconda della specie, vengono scattate fotografie di diverse parti del corpo allo scopo di identificare singoli individui, per mezzo di una tecnica chiamata foto-identificazione.

  • I grampi vengono identificati dai segni bianchi, dalla forma e dalle indentature del profilo della pinna dorsale.
  • I capodogli si riconoscono soprattutto dal profilo della pinna caudale, che emerge sopra la superficie al momento dell’immersione. Anche la pigmentazione della pelle, però, può essere utile.
  • Le balenottere comuni si riconoscono sia dal profilo della pinna dorsale che dai cosiddetti "blaze" e "chevron", che sono delle caratteristiche pigmentazioni bianche dietro allo sfiatatoio, sul lato destro del corpo.
  • Tursiopi, globicefali e delfini comuni si identificano soprattutto dalle pinne dorsali, mentre per gli zifii è utile la pigmentazione ed eventuali graffi della pelle.
Quando sono in immersione, i capodogli vengono seguiti acusticamente attraverso una cortina idrofonica trainata dalla barca. Ascoltandone le tipiche vocalizzazioni, i ricercatori sono in grado di seguire gli animali anche per ore. Vengono registrati i suoni anche di globicefali, grampi e stenelle striate.
Si può stimare la lunghezza di un capodoglio grazie alla tecnica della “fotogrammetria”, che prevede l’uso di una fotocamera digitale e di un binocolo con misuratore laser della distanza.
In alcuni casi, quando i grampi o i globicefali vengono a nuotare di fronte alla prua della barca, si usa una spugnetta attaccata in cima a un’asta per raccogliere minuscoli frammenti di pelle per le analisi genetiche – una tecnica assolutamente non-invasiva.
Occasionalmente vengono raccolte le feci di diverse specie di cetacei per studiarne le abitudini alimentari. Vengono inoltre monitorate la presenza e l’abbondanza delle meduse, con saltuari campionamenti.

ALLOGGIO E PASTI

A BORDO DEL PELAGOS MOTORSAILER
Cabine multiple con bagno privato e acqua calda.
Pasti inclusi per la durata dlla crociera. La prima cena, all'arrivo a Sanremo, non è inclusa.

Gli animali

CETACEI
(balene, delfini, focene)

ALTRI ANIMALI

  • Uccelli marini
  • Tartarughe marine
  • Tonni
  • Pescespada
  • Mobula
  • Pesce luna
Il tour non è più disponibile e stiamo attualmente pianificando nuove date e/o un tour extra.
Contattaci e comunicaci il tuo interesse in questa destinazione. Potremo così assegnare una priorità alta alla tua richiesta nel momento del lancio di un nuovo tour.

Come arrivare

Sanremo è una piccola città sulla riviera ligure, a pochi chilometri dal confine italo/francese.
Per chi arriva in aereo, gli aeroporti più vicini sono quelli di Nizza (Francia, 60km a ovest) e Genova (Italia, 140km a est).
In entrambi i casi esistono navette dall'aeroporto alla stazione ferroviaria, dove è possibile trovare facilmente treni che fermano a Sanremo.
Il tour non è più disponibile e stiamo attualmente pianificando nuove date e/o un tour extra.
Contattaci e comunicaci il tuo interesse in questa destinazione. Potremo così assegnare una priorità alta alla tua richiesta nel momento del lancio di un nuovo tour.